Ok Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme
previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito o cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. Informativa estesa
You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.

Power Station presente all’Assemblea Nazionale della ANFIA

Power Station presente all’Assemblea Nazionale della ANFIA

Napoli, 18 dicembre, Castel dell’Ovo - Power Station presente all’Assemblea nazionale della ANFIA - Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica – cui hanno partecipato il Ministro per la Coesione Territoriale e il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti, l’Ingegnere Paolo Scudieri Presidente di ANFIA automotive e di Adler Group, il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, il Magnifico Rettore della Federico II prof. Gaetano Manfredi.

Durante la conferenza ampio spazio alla mobilità elettrica e formula del futuro, pur mantengo il Focus sul comparto ad oggi ben più ambiento dell’automotive tradizionale.

Power Station, presente a questo importante evento nazionale con il suo Presidente Roberto Minerdo, condivide con il suo marchio Emotion lo sviluppo tecnologico nel settore della mobilità elettrica sostenendo l’Uninacorse, più volte citata nel corso dell’Assemblea, per la realizzazione dell’innovativa auto elettrica che parteciperà al prossimo appuntamento di Formula E SAE, la competizione mondiale per auto elettriche ideate e prodotte da studenti e ricercatori universitari.

Nel suo intervento di introduzione, il Presidente di ANFIA, dott. Nervo, ha sottolineato quanto sia importante lo sviluppo della mobilità elettrica per i centri urbani insieme al rinnovo del parco circolante per garantire la sostenibilità ambientale del nostro Paese.

Paolo Scudieri, patron dell’Adler Group, è intervenuto sui grandi investimenti in Campania della filiera automotive a favore dei giovani che operano nella ricerca. L’accelerazione dell’innovazione è stata importante in questa Regione e va presa come esempio in tutto il Paese. “Il domani è fantastico e comprende auto che garantiranno la massima sicurezza con un futuro nell’automotive che prevede mezzi che si integreranno e rispetteranno tutto quello ci sta attorno. Auto iperconnessa, sistemi di infoentertainment sviluppati, IOS applicato in tutte le sue forme. Muoversi meglio per vivere meglio“ ha dichiarato con forza. Ha inoltre evidenziato quanto sia necessario un luogo unico di sperimentazione lanciando una proposta per diventare leader mondiali dell’innovazione. Questo luogo può essere rappresentato dal Borgo 4.0: unire tradizione e tecnologia, facendoli rivivere con la sperimentazione trasversale; un hub per l’impresa, un laboratorio aperto che ponga di nuovo l’uomo al centro dell’innovazione, un luogo per sperimentare tecnologie complementari.

“L’uomo si rende artefice dell’evoluzione sociale, evoluzione e innovazione possono dare sicurezza ai giovani che escono dall’Università diventando cittadini del mondo a partire dal loro territorio.” ha concluso tra gli applausi Scudieri.

Anche Gaetano Manfredi, rettore dell’Università Federico II, interviene sull’importanza del processo di formazione dei giovani, la velocità nella trasformazione e le iniziative in grado di competere in uno scenario globale. L’innovazione tecnologica è particolarmente applicabile alla filiera automotive con nuove opportunità per il territorio. “UninaCorse è forte perché è formata da giovani veramente bravi e competenti. La Federico II è un vivaio molto fertile per i giovani ingegneri: uno su dieci in Italia ha studiato presso l’ateneo partenopeo.” ha concluso il Magnifico Rettore.

Alberto Dal Poz, Presidente Federmeccanica, ha parlato dell’uomo al centro del lavoro a tutti i livelli, le imprese operano in un sistema complesso che segue la globalizzazione, la ricchezza è solo la ricchezza di persone. Sono le persone la ricchezza stessa.

Una mattinata dedicata all’importanza dell’innovazione, della formazione e del capitale umano che sinergicamente devono spingere nella direzione di un futuro iperconnesso e basato sulle nuove tecnologie, per il miglioramento della qualità della vita.

Questo è proprio lo spirito con cui, Power Station nata da una intuizione del suo fondatore Aldo Arcangioli prosegue il suo percorso di ricerca e innovazione a favore del comparto della mobilità elettrica, installando infrastruttura di ricarica elettrica su tutto il territorio nazionale ma con un occhio di riguardo al territorio del Sud.